Percezione dell’emergenza Coronavirus nelle nuove generazioni

In questo periodo di forte emergenza, la nostra piattaforma si sta trasformando sempre di più nel punto di incontro fra il territorio e le istituzioni.
Un’agorà virtuale dove il focus é rappresentato da un dialogo costruttivo fra i decisori ed i cittadini.

Siamo consapevoli che le pagine di storia che stiamo scrivendo, lasceranno cicatrici indelebili sulle quali verrà disegnato il futuro del paese.
Oggi più che mai siamo vicini alla nostra community di giovani ragazzi e ragazze, che per la prima volta si ritrovano catapultati in una situazione imprevedibile e surreale per tutti.

Questo emerge chiaramente dalla nostra ultima analisi: il campione analizzato é stato di 2500 giovani di età compresa fra i 18 ed i 35 anni, di ambo i sessi, distribuiti percentualmente su tutto il territorio italiano.

L’analisi ha portato a risultati utili, soprattutto per i decision maker, oggi più che mai obbligati a produrre risposte concrete.

La paura é l’emozione più diffusa fra le nuove generazioni.
Questa emozione é presente nel 68% del campione intervistato e la conseguente incertezza sulle misure adottate fotografa un’Italia spaventata ed insicura.

L’analisi non dipinge una generazione debole e passiva, ma attiva e reattiva alle cause esterne.
Le nuove generazioni si dimostrano responsabili ed in grado di gestire i cambiamenti di questo periodo storico.
Degno di nota il dato relativo alla capacità di reagire ad una situazione estrema.

La fotografia che emerge é quella di generazioni forti che reagiscono cercando, ove possibile, la normalità distribuendo il tempo fra lavoro, formazione, studio e lettura.

Per ricevere ulteriori approfondimenti sulla ricerca e ottenere dati specifici:

info@gimmemagazine.com

Il Team di GimmeLike è a completa disposizione

GimmeLike – We Value You