SERVIZI NELLE CITTA’ : Comuni italiani

Quotidianamente i cittadini interagiscono  con i contesti urbanistici e si interfacciano con i servizi messi a disposizione dalla città o dal comune al quale fanno riferimento.

La popolazione conosce  i pro ed i contro delle nostre realtà  ambientali  in cui vive e i membri  più attivi delle comunità, di solito, cercano di migliorare costantemente l’offerta dei servizi offerti alfine di facilitarne la fruizione. 

Per questo motivo Gimmelike ha somministrato ad un panel consistente di utenti un breve questionario che si impegnasse a far emergere una panoramica completa  sulla realtà italiana dei servizi delle città.

Il questionario ha raggiunto il numero di utenti richiesti in  pochissime ore, a riprova dell’interesse e del coinvolgimento sul tema da parte dei cittadini italiani.

Il campione di utenti che ha risposto al sondaggio è equamente distribuito su tutto il territorio  Italiano e comprende diverse target d’età, con una concentrazione cospiqua su quello dei trentenni di ambo i sessi (50% maschi, 50% femmine).

Nel dettaglio:

Alla domanda: ”Come valuti i servizi offerti dal tuo comune?”

Su un ranking compreso fra 0 e 5 la maggior parte degli utenti ha giudicato i servizi offerti dal comune di residenza con una valutazione media di 3.

Il 44% degli utenti é mediamente soddisfatto dei servizi offerti dal proprio comune di residenza.

 

Le percentuali di soddisfazione si abbassano esponenzialmente quando si parla di “Servizio di pulizia” e “Qualità del trasporto pubblico”.

In questi due casi  soltanto il 30% degli utenti reputa la pulizia della propria città abbastanza idonea agli standard.

 

 

Il 30% degli utenti valuta il servizio di trasporto pubblico mediamente efficiente. La quotazione più utilizzata più risulta essere  2/5.

A fronte di un 30% di utenti soddisfatti esiste un altro 30% di utenti scarsamente soddisfatti.

 

 

Alla domanda “Quale servizio potrebbe migliorare?” la maggior parte degli utenti risponde con :  

la raccolta differenziata.

 

Questi risultati sono affini al tuo pensiero? Dicci la tua, commentando qui sotto.

Se vuoi saperne di più scrivici a info@gimmemagazine.com

Saremo felici di aiutarti!