abitudini alimentari sondaggio vegan

Vegani o no? Il sondaggio sulle abitudini alimentari degli Italiani

C'è chi fa una dieta vegana così come chi mangia carne e pesce tutti i giorni, ma si vorrebbe impegnare a migliorare le abitudini alimentari. Ecco qual è il rapporto tra cibo e sostenibilità degli Italiani

Vegani si nasce o si diventa? E si può essere simpatizzanti per l’alimentazione vegana pur continuando a mangiare prodotti di derivazione animale? E quanto le scelte che si fanno dal punto di vista alimentare possono avere un impatto ambientale?

A tutte queste domande, per capire anche un po’ i pro e i contro dell’alimentazione vegana secondo i nostri Gimmeliker, abbiamo provato a rispondere con un sondaggio inviato tramite la nostra app disponibile per iOS e Android.
Ecco cosa è emerso riguardo alla dieta vegana e alle abitudini alimentari degli Italiani.

Una dieta priva di derivati animali? Sì, ma solo in parte

Intanto c’è da dire che al nostro sondaggio hanno risposto 1200 persone, per lo più tra i 31 e i 45 anni e che vivono nel Nord Ovest e nelle Isole.
Con loro abbiamo prima di tutto cercato di capire che tipo di alimentazione seguissero e poi se hanno scelto di seguire una dieta priva di derivati animali.

Abbiamo infatti chiesto “Sei d’accordo con questa scelta?” Il 39,3% lo è sì, ma solo in parte mentre il 24,1% pensa che sia giusta una dieta priva di derivati animali (carne, pesce, ma anche uova, latticini ecc…) ma che non faccia per sé. Il 22,3% ha invece ammesso senza remore che è assolutamente d’accordo. Solo una piccola percentuale, il 14,28%, ha detto un no secco.

Cosa facciamo in Gimmelike?

sondaggio clubhouse

Cosa fare per ridurre l’impatto ambientale delle scelte alimentari

A questo punto abbiamo cercato di capire, alla luce del fatto che le scelte alimentari hanno un forte impatto ambientale, cosa i nostri Gimmelike fanno per ridurlo. In questo caso la risposta poteva essere multipla e le soluzioni sono le seguenti:

  • cercare di mangiare solo alimenti di stagione: 40,6%
  • comprare a chilometro zero: 25,4%
  • non acquistare da allevamenti intensivi: 17,5%
  • non preoccuparsene 8,4%
  • essere vegetariano/a o vegano/a 4,1%.

Il resto ha risposto un generico “altro”.

E i nostri Gimmeliker hanno mai pensato di modificare la loro alimentazione per essere più sostenibili, alla luce del fatto che gli allevamenti intensivi sono tra le principali cause dell’inquinamento? Ecco cosa ci hanno risposto: il 42,4% ha sì, mentre una percentuale più alta, anche se di poco, ossia il 42,7%, ha ammesso la sua buona volontà, ma di fatto le sembra troppo difficile. La restante percentuale invece ha risposto un perentorio no.

E tra i consumi alimentari quanto contano quello di carne e di pesce? Quante volte alla settimana si mangiano questi alimenti? Diciamo che la maggior parte di chi ha rispetto è in linea con le raccomandazioni dei nutrizionisti, ossia consuma carne e pesce 2 volte alla settimana. A dire così è stato il 62,9%. C’è poi, un 16,7% degli intervistati che mangia carne e pesce tutti i giorni mentre il 15,7% solo una volta a settimana. Infine, il 4,8% non mangia mai nessuno dei due alimenti.

Ristoranti vegani: c’è curiosità ma c’è chi dice “Non mi ispira”

E come vengono visti dai nostri Gimmeliker, al di là delle preferenze alimentari, i ristoranti vegani? C’è voglia di provarli o no?
Rispetto a questo tema – sarà forse anche per la riapertura di ristoranti e bar – c’è abbastanza curiosità: il 45,3% infatti ammette di non esserci mai andato ma che vorrebbe provarlo. Il 34,3% invece dice chiaramente “Non mi ispira”. La restante percentuale l’ha invece provato.

 

Hai un ristorante e vorresti conoscere meglio la tua clientela?

sondaggio mostre e cinema